“E’ un’isola che vive tutto l’anno..”

L’isola ha stregato anche lui, Massimo, che per Paros ha lasciato la sua Puglia. Lo trovate a Parikia, padrone di casa del Giorgia Lodging. (e proprio sulla sua pagina fb ci tiene a far sapere che dal 2 giugno Aegena Air inaugurerà la tratta Bari-Atene ndr ) Una soluzione ottima per tutti voi che mi scrivete in cerca di una sistemazione comoda, efficiente, pulita vicino al mare. Questi studios sono perfetti con un buon rapporto qualità/prezzo.  Massimo vive qui 11 mesi l’anno e, come ho fatto per altri italiani vorrei dedicargli il post di questa settimana, con una breve intervista. Come leggerete è solo una conferma: chi scopre questo posto difficilmente lo lascerà

1) Massimo, perché fra tutte le isole hai scelto Paros, cosa ti ha fatto innamorare?

Perché Paros è un isola che vive tutto l’anno, offrendo ogni genere di comfort in qualunque periodo

Massimo al Giorgia Lodging
Massimo al Giorgia Lodging

2) Quanti mesi ci vivi  e come si svolge la tua routine?

Vivo a Paros 11 mesi l’anno, durante la bassa stagione mi dedico al business care, coltivo le amicizie in loco

3) A chi la consigli e perché?

La consiglio a chi desidera semplificare la propria vita, a chi desidera riscoprire il piacere quotidiano senza stress, a chi riconosce l’inestimabile valore storico culturale della Grecia

4) Com’è la vita sull’isola fuori stagione?

Eccetto qualche esercizio commerciale chiuso, sono assolutamente presenti tutti i servizi essenziali, con opportunità socialmente rilevanti. I residenti -con la calma che li contraddistingue-sono sempre disponibili.

Giorgia Lodging Parikia

5) Il tuo rapporto con i greci, hai amici?

Direi eccellente, ho tantissimi conoscenti  e diversi amici, con i quali non mancano occasioni di condivisione di interessi comuni

6) La tua giornata tipo ?

Sveglia alle ore 6, full time dedicato all’attività, possibile ma non scontate brevi pause , spazi personali subordinati agli impegni

Una camera

7)Il tuo posto del cuore (può essere anche segreto)

Non  ho un posto del cuore, ne gestisco emotivamente più d’uno

8) Cosa consiglieresti ad un italiano che vuole trasferirsi?

Innanzitutto di frequentare il luogo in diverse occasioni, in modo da percepirne l’energia, successivamente procedere con attenzione circa la fattibilità. dipende poi se chi desidera trasferirsi sia in cerca di nuove opportunità di vita professionale, o desideri gestire in tranquillità la propria pensione.

9) Cosa manca (se manca qualcosa) a Paros e se trovi qualcosa difficile

Ritengo non manchi nulla all’isola perché possa aspirare ad essere un “buen ritiro” o un nuovo palcoscenico. E’ giusto sottolineare che anche qui in Grecia, la burocrazia è abbastanza difficile, ma tutto poi si accomoda con semplicità e grande senso della solidarietà

10) Vedi lì il tuo futuro?

Certamente sì, in terra greca, probabilmente a Paros